Bullismo: parla il papà di Carolina

Data: 16/02/2021

cyberbullismo

“Le parole fanno più male delle botte”: è il titolo di un incontro promosso da Comune di Venezia e Fondazione Carolina, sul tema del bullismo e del cyberbullismo.

L’incontro si è svolto venerdì 19 febbraio, ma si può rivedere a questo link. Si tratta di un dialogo tra Laura Besio, assessore comunale alle Politiche educative, Paolo Picchio, papà di Carolina, la quattordicenne “uccisa da 2600 like", come titolò il Corriere della Sera per raccontare la storia della ragazza vittima del bullismo digitale, e Ivan Zoppi, segretario generale della Fondazione Carolina e fondatore di Pepita onlus, una coop sociale che realizza progetti educativi, anche nel campo del cyberbullismo, e supporta educatori e famiglie nel difficile compito loro assegnato.

L’incontro è stato organizzato su proposta della Municipalità di Mestre Carpenedo.

V_3