Prima che nella nostra scuola questa iniziativa della Poesia Sospesa è partita dalla maestra Alice Mingardi a Torre Pedrera in Emilia Romagna e rilanciata sui social dalla scrittrice e poetessa Silvia Vecchini che ha pubblicato questo post: "Non si può entrare a scuola? Allora la sua scuola si veste di poesia e i bambini che passeranno, adesso che possono almeno uscire, potranno portarsene una a casa. Perché proprio la poesia? Perché la poesia è un incontro. Le parole con altre parole, i suoni con altri suoni, il senso con il suono e viceversa, il senso con altri sensi, il dentro con il fuori, il prima con il dopo, il sopra e il sotto, il poeta con il lettore e viceversa, chi offre la poesia con chi la riceve e ancora e ancora. Qui c’è anche una comunità. Il meglio che la poesia possa chiedere".
L'idea ha suscitato l'entusiasmo delle insegnanti della scuola primaria "Francesco Querini" e della preside Manuela Morosin. Le poesie sono state scritte a mano e appese alla cancellata della scuola e hanno riguardato poeti classici, come Leopardi, Pascoli, la Negri, Palazzeschi, ma anche contemporanei come la stessa Vecchini, la Carminati, Tognolini e il sempre attuale Rodari.

ico poesia sospesa 01  ico poesia sospesa 02  ico poesia sospesa 03  ico poesia sospesa 04  ico poesia sospesa 05  ico poesia sospesa 06  ico poesia sospesa 07  ico poesia sospesa 08  ico poesia sospesa 09  ico poesia sospesa 10