La dirigente Morosin saluta l’istituto Querini

Data: 24/08/2021

Manuela Morosin

E’ un saluto pieno di affetto quello che Manuela Morosin, per due anni dirigente dell'Istituto Querini, affida a una lettera rivolta a tutta la comunità scolastica: docenti, collaboratori, personale di segreteria, genitori e, naturalmente, alunni. Dal primo settembre, infatti, passerà a dirigere un istituto superiore nelle Marche, ricongiungendosi così alla sua famiglia.

Ecco il testo della lettera.

Carissimi,
ci sono certi momenti in cui riuscire a trovare le parole appropriate risulta un compito complesso perché esse devono sapere esprimere, senza retorica, sentimenti, sensazioni forti e difficili da trasmettere.
Oggi è uno di quelli, oggi devo provare a comunicare che cosa si prova nel poter tornare dopo due anni dalla propria famiglia e nel dover lasciare una comunità che per lo stesso tempo ha cercato in tutti i modi di farmi sentire in famiglia.
Dal primo settembre tornerò nelle Marche, alla direzione dell’I.I.S. Merloni-Miliani di Fabriano.
In questi due anni trascorsi all’I.C. Francesco Querini ho avuto la fortuna di incontrare una Comunità scolastica fatta di persone di straordinaria sensibilità umana e di grande professionalità: in ogni momento, da quelli più difficili caratterizzati dalla paura e dall’incertezza della pandemia e del lockdown, a quelli pieni di speranza con i quali abbiamo preparato il ritorno in presenza lo scorso settembre, tutti vi siete adoperati senza risparmiare fatica, idee, proposte, collaborazione, senza pensare di chi fossero i compiti da svolgere, mettendo in campo ciascuno le proprie competenze, con grande operosità e senso di appartenenza. Una piccola scuola, ma una grande famiglia pronta a mettersi in gioco per crescere in armonia dalla quale ho ricevuto insegnamenti, ricchezza personale e professionale.
Il mio pensiero va a tutto il personale della scuola: ai collaboratori scolastici sempre presenti e disponibili, pronti in ogni circostanza a risolvere e gestire qualunque situazione, al Direttore SGA e alle “ragazze” degli uffici amministrativi, con le quali abbiamo affrontato e risolto situazioni complesse ed emergenziali in ogni momento, mattutino, pomeridiano, festivo o feriale, con grande senso di responsabilità condivisa, ai docenti sempre uniti e compatti nel sostenere tutte le importanti iniziative che hanno consentito, in ogni circostanza, pur nelle difficoltà talvolta incontrate, di costruire un progetto educativo forte e caratterizzante.
Riservo un saluto riconoscente al Presidente e ai membri del Consiglio di Istituto che hanno dato il loro pieno contributo nell’intraprendere e portare avanti scelte non sempre facili; ai genitori, cui auguro di condividere sempre il significato autentico della relazione scuola-famiglia, per costruire un progetto educativo di successo.
Un abbraccio speciale ai miei bambini e bambine, ragazzi e ragazze che in ogni momento, anche in quelli più difficili, mi hanno regalato sorrisi e dato la forza e la tenacia per mettercela tutta. A voi dico di guardare con fiducia alla scuola, di essere esigenti ma rispettosi delle persone e delle cose, perché questa è la vostra scuola, la vostra comunità, dove dovete imparare valori e vivere esperienze di valore.
“La Querini” sarà sempre anche la mia scuola, perché in questi due anni ho vissuto esperienze professionali importanti, ma soprattutto rapporti umani che rimarranno vivi e indelebili.
Auspico che nel prossimo anno scolastico possa esserci continuità con quanto di meglio è stato attuato, nella direzione di una costante crescita culturale, educativa ed umana di questa ricca Comunità, della quale mi sentirò sempre parte. Grazie a tutti voi.
Con stima e gratitudine
Manuela Morosin

La nostra scuola si prepara intanto ad accogliere un nuovo dirigente: dall'Ufficio scolastico regionale è stata comunicata l'assegnazione della nostra sede alla prof.ssa Emilia Imbrenda, che presto conosceremo.